Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2016

The Italian Job….Shock and Terror

The Italian Job….Shock and Terror - Business Minfumo Dibrutto
Sono seduta al bar dell’università con il mio compagno. Davanti a me c’è un piatto pieno di patatine fritte e un panino stracolmo di carne di maiale, insalata, carote e pezzi di ananas conditi in salsa cocktail. Mangio veloce guardando nervosamente l’orologio.
- Sei nervosa? - dice quel sant’uomo che mi siede davanti che ha anche la febbre, probabilmente, essendo stranamente rosso in viso
- Si, sempre. -
Ho un colloquio di lavoro subito dopo pranzo e non riesco a gustare quello che sto mangiando. Sono nervosa, come sempre.
Nel silenzio delle mascelle impegnate, mi è venuto in mente un ricordo di una delle tante ricerche di lavoro che ho tentato in Italia. 
- Sai cosa mi è venuto in mente? Una volta …
e così inizia il racconto.
Era il 26 gennaio 2011 quando scrivo una mail alla Responsabile del portale “Body” dove gli studenti possono cercare stage o lavoro coerente con il proprio percorso di studi.
Ero arrabbiatissima dopo aver …

Noi donne di Teheran - Farian Sabahi

Immagine
Ho acquistato l'ebook di "Noi donne di Teheran" poco dopo la sua pubblicazione. Un libro che si legge in modo molto scorrevole e che consiglio a tutti gli appassionati di Iran.

In questo libro c'è un pò di tutto. C'è la storia, c'è la geografia, la cultura, le poesie, i falsi miti che vengono puntualmente smontati, i diritti delle donne, le minoranze etnico religiose che convivono con i persiani.

E' un racconto autobiografico che Farian Sabahi legge accompagnata da una pianista. Potete vederne un estratto qui.



Come l'Iran è sospeso tra oriente e occidente, tra modernità e tradizione, un paese pieno di contraddizioni dove tutto è il contrario tutto, così la stessa autrice è sospesa tra l'essere considerata italiana dalle iraniane e iraniana dalle italiane.

Questo bisogno di etichettare e di dividere gli uni dagli altri, è prontamente decostruito. Ad esempio, anche per esperienza personale, gli iraniani non sono molto diversi nell'accoglienza r…